Emergenza sanitaria in Colombia estesa fino al 31 agosto

Il Ministero della Salute colombiano ha esteso l’emergenza sanitaria in Colombia dovuta al Covid-19, fino al 31 agosto, decretando inoltre l’isolamento selettivo e la riapertura di attività economiche e sociali per le città che hanno una occupazione del reparto di terapia intensiva inferiore al livello di soglia critica dell’85%.

Tramite il decreto 580 del 31 de mayo del 2021 sono state annunciate diverse novità per i prossimi mesi, che hanno come obiettivo quello di riaprire diversi settori commerciali e accelerare il Piano strategico nazionale dei vaccini.

il Ministero dell’Interno ha specificato che la riattivazione sociale ed economica avverrà solamente nelle città in cui l’occupazione del reparto di terapia intensiva è inferiore all’85% e comprende la riapertura di bar, locali e discoteche, oltre ad eventi pubblici e privati con riunioni di persone.

Per questo motivo il sindaco Daniel Quintero ha già annunciato la fine delle restrizioni a Medellín a partire dall’8 giugno.

Colombia emergenza sanitariaPin

Continua ovviamente l’obbligo di usare la mascherina in luoghi pubblici e all’interno di supermercati, centri commerciali, ristoranti e attività di qualsiasi tipo.

Se l’andamento dei contagi dovesse aumentare nelle varie città, i sindaci saranno obbligati ad implementare restrizioni come coprifuoco e pico y cedula, con esenzione di hotel e ristoranti.

Maggiori informazioni sul sito del Ministero della Salute della Colombia.

Gianluca Orlandi

Nomade digitale e travel writer, sono arrivato in Colombia quasi per caso a settembre 2015, e da allora non me ne sono più andato. Ho chiamato casa prima la fredda capitale Bogotá e poi Medellín, la città dell'eterna primavera. Su questo sito condivido le notizie più importanti sull'attualità colombiana, lo sport, il turismo e la gastronomia.